Maremma Toscana

La Maremma è quella meravigliosa terra che sorge nel sud della regione Toscana, al confine con il Lazio e bagnata dalle acque azzurre cristalline del Mar Tirreno. La Maremma custodisce una varietà di ambienti assolutamente straordinaria, dal mare fino alla vetta del Monte Amiata, che si erge a 1738 metri, dalle colline Metallifere alle Valli dei Fiumi Albegna, fino ad arrivare all’Area del Tufo, l’antichissima patria degli Etruschi ed oggi custode delle Vie Cave e delle Necropoli.

Una menzione particolare va poi riservata alle terme, il territorio maremmano è infatti un prezioso bacino termale con sorgenti di fama mondiale : Saturnia, Sorano e Vulci, solo per citare le principali.

I borghi della Maremma

Saturnia. E’ considerata una delle città più antiche d’Italia, con insediamenti fin dal Neolitico, ed è anche una delle principali località termali della regione, con le sue famosissime Terme e le Cascate del Mulino. Saturnia è un borgo molto interessante, a partire dalla sua cinta muraria, risalente al II secolo a.C., ne fa parte la porta romana, unico accesso rimasto alla città (originariamente ne esistevano 4) e custode della Via Clodia, antichissima strada romana. Da non perdere inoltre il Museo Archeologico, che espone interessanti collezioni di reperti provenienti dalle necropoli nei pressi della cittadina, ed il Polo Aldi, dedicato alle opere del famoso artista mancianese Pietro Aldi, vissuto nella seconda metà del 1800.

Montemerano. E’ uno dei Borghi più Belli d’Italia ed anche uno dei più particolari ed affascinanti. Il borgo si presenta oggi come un bellissimo esempio di architettura medievale ma le sue origini sono molto più antiche, romane per la precisione, quando esisteva un insediamento che aveva il nome di Mons Marianus, da quello del console Mario che proprio in quest’area venne sconfitto da Lucio Cornelio Silla, durante la guerra civile, tra l’88 e l’82 a.C. Da non perdere a Montemerano la Piazza del Castello, scenografica piazza nel cuore pulsante del borgo, e la Chiesa di San Giorgio, dedicata al santo patrono del paese.

Manciano. “La Spia della Maremma”, così soprannominata dalla gente del posto per il panorama offerto dal suo antico cassero, che offre una vista a 360° sull’intera Maremma Toscana, è uno dei borghi più importanti del territorio maremmano. Di origine medievale, il paese è una vera e propria perla da scoprire, dalla sua Rocca Aldobrandesca, semplicemente conosciuta anche come Cassero, fino alla sua Chiesa di San Leonardo, dedicata al santo patrono, senza dimenticare la Torre dell’Orologio, la Fontana di Piazza Garibaldi, meraviglioso esempio di stile liberty, e la cinta muraria, una delle più imponenti di quest’area, con le sue antiche porte di accesso e i bastioni.

Pitigliano. Soprannominato “La Piccola Gerusalemme”, perché ospita un importante Ghetto Ebraico ed una delle poche Sinagoghe della Toscana, Pitigliano è uno de Borghi più Belli d’Italia. Le origini di Pitigliano sono antichissime, probabilmente romane, ma il territorio fu frequentato già in epoca etrusca, come testimonia la presenza delle necropoli e delle Vie Cave. Bellissimo il centro storico del paese, arroccato su una rupe di tufo, qui si possono visitare la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, la Chiesa di San Rocco, il Palazzo Orsini (dove sono ospitati il Museo Archeologico ed il Museo Diocesano di Arte Sacra) e l’imponente Acquedotto Mediceo.

Sorano. Sorano è un delizioso borgo arroccato sulla roccia ed una delle principali cittadine dell’Area del Tufo. La sua storia è profondamente legata a quella dei Conti Orsini, che ne fecero una delle loro residenze ufficiali, costruendo l’imponente Fortezza Orsini, oggi sede del Museo del Medioevo e del Rinascimento. Da non perdere inoltre, il Masso Leopoldino, con la sua meravigliosa terrazza panoramica, la Chiesa di San Niccolò e la Cinta Muraria con le sue antichissime porte di accesso.

Sovana. L’antica Suana etrusca è una delle più belle cittadine della Toscana ed anche uno dei Borghi più Belli d’Italia. Nel cuore pulsante del borgo, Piazza del Pretorio, sorgono tutti i principali edifici della cittadina, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Chiesa di San Mamiliano, oggi trasformata in un museo, il Palazzo Pretorio, il Palazzo dell’Archivio e la Loggia del Capitano. Alle due estremità della strada che attraversa la piazza (in realtà dell’unica strada di Sovana) si trovano i resti dell’antica la Rocca Aldobrandesca e il Duomo dei Santi Pietro e Paolo.

Scansano. Celebre per il suo vino DOCG “Morellino di Scansano” è uno dei borghi più famosi della Toscana. Sorge nella zona collinare della Maremma e si trova a breve distanza dal capoluogo, la città di Grosseto.

Capalbio. Bellissimo borgo nel sud della Maremma, uno degli ultimi prima del confine con la regione Lazio, Capalbio è celebre per i suoi fascino antico e per le sue spiagge. L’attrattiva più celebre è però sicuramente il Giardino dei Tarocchi, un meraviglioso giardino popolato da imponenti sculture raffiguranti le Carte dei Tarocchi : la Papessa, l’Impiccato, la Stella, la Temperanza, la Forza, la Morte, il Mondo, solo per citarne alcuni. Le opere sono tutte decorate con piccoli frammenti di mosaici e specchi.

Argentario. Il promontorio del Monte Argentario ospita due dei più interessanti borghi maremmani : Porto Ercole e Porto Santo Stefano, uno sul lato est e uno sul lato ovest. Ai piedi dell’Argentario, circondato dalle acque della sua laguna, troviamo invece il borgo di Orbetello, uno dei più affascinanti del territorio maremmano. L’Argentario inoltre è custode di alcune delle più belle spiagge di tutto il territorio toscano, dalle calette di Cala del Gesso, Mar Morto, le Cannelle, Cala Grande e Cala Piccola, fino alle grandi distese sabbiose di Feniglia, Ansedonia e Giannella.

Castiglione della Pescaia, Punta Ala, Follonica. Nel nord della Maremma questi tre borghi rappresentano tre delle più importanti località marittime della Toscana. Qui si trovano alcune delle più belle e famose spiagge del litorale toscano, quelle di Cala Violina, Cala Francese e Cala Martina, all’interno della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino.

Amiata. Sul Monte Amiata sorgono deliziose cittadine di origine antica ed oggi piccoli borghi ricchi di fascino, storia ed eventi da non perdere, come non citare Santa Fiora, Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Seggiano, Roccalbegna.